30 Giugno 2020

Bottiglie in Plastica: Perché non Riutilizzarle

Le classiche bottiglie di acqua che consumiamo quotidianamente sono realizzate con un materiale plastico, il PET, che per natura e composizione non è assolutamente riutilizzabile; infatti, tutti i prodotti in polietilene tereftalato (Pet) nascono per essere monouso.

Dunque, risulta quasi logico che il riutilizzo di una bottiglia in plastica è assolutamente sconsigliato, per tre motivi fondamentali:

  • Le bottiglie in plastica Pet attraversano un periodo di tempo spesso molto lungo tra la loro produzione e il loro consumo effettivo, alternando fasi di temperature che oscillano tra il caldo e il freddo, e quando viene riutilizzata rilascia delle microplastiche che, a lungo andare, sicuramente non fanno del bene all’organismo!
  • Il continuo avvitamento e svitamento del tappo dalla bottiglia comporta un’usura del materiale che, anche in questo caso, rilascia microplastiche all’interno dell’acqua presente in essa. Uno studio effettuato da alcuni ricercatori su diversi campioni di bottiglie ha fatto emergere, dopo 100 “apri e chiudi”, un incremento di microplastiche.
  • Inoltre, un aspetto fondamentale riguarda proprio l’igiene; bisogna considerare che un uso prolungato di una bottiglia in plastica e la continua manipolazione del tappo comportano una crescita della carica batterica su di essa che, ovviamente, si riversa nel nostro organismo! Questo spiega il cattivo odore emanato dalla bottiglia dopo diversi utilizzi.

Non sono poche le ricerche che hanno portato alla luce quanto appena spiegato; un’equipe Californiana, ad esempio, ha condotto uno studio ( Experimental Comparison of Chemical Migration) da cui sono emerse circa 29 sostanze nocive e pericolose per la salute che, quando esposte ad elevate temperature e per lunghi periodi di tempo, migrano dalla bottiglia all’acqua.

Ma qual’è il motivo per cui molte persone continuano a ripetere lo stesso errore?

Purtroppo, una cattiva informazione porta, ancora oggi, a confondere il numero posizionato sul fondo della bottiglia per la quantità di volte per cui questa può essere riutilizzata, cadendo in una cattiva abitudine che a lungo andare può avere effetti negativi sul nostro corpo; quel numeretto, invece, indica semplicemente la tipologia di plastica con cui la bottiglia è stata realizzata.

Pertanto, la soluzione più igienica ed anche ecosostenibile è quella di optare per una borraccia o una bottiglia in vetro da poter lavare e riutilizzare infinite volte, e spesso sono anche personalizzabili!

Per Maggiori Informazioni, visita il nostro sito e segui le nostre pagine per tenerti sempre aggiornato!